IL NOSTRO METODO NELLA SCUOLA

Da sempre la scuola italiana si interroga sui grandi temi della didattica e, soprattutto negli ultimi decenni, tanti sono stati i passi in avanti compiuti. Tuttavia il panorama scolastico italiano oggi mostra ancora troppo spesso studenti annoiati e poco motivati: fra le varie cause, un fattore di scarsa qualità in ambito scientifico risulta essere quello dovuto alle modalità di insegnamento delle materie scientifiche.

Attualmente in tutta Europa si lavora per migliorare le tecniche di insegnamento delle materie scientifiche. Si sta ripensando all’educazione scientifica per renderla più aderente e vicina alla realtà, al passo coi tempi.

I punti fondamentali sono:

  • apprendimento per scoperta: si creano le condizioni che aiutano l’allievo a scoprire i principi di base e le relazioni tra gli avvenimenti, senza bisogno che questi gli siano presentati esplicitamente. In questo modo l’apprendimento è più significativo in quanto l’allievo non si limita a recepire passivamente alcune nozioni, ma le comprende attraverso un’esperienza diretta, che coinvolga tutti i sensi.
  • modalità della ricerca – azione, che in campo educativo, si sviluppa soprattutto come analisi della “pratica” educativa, finalizzata a introdurre cambiamenti nel nostro modo di avvicinare e vivere l’ambiente: se conosco, posso decidere!
  • il metodo IBSE (Inquiry Based Science Education): è l’approccio pedagogico promosso dalla Commissione Europea (Rapporto Rocard 2007)[1], basato “sull’investigazione. che stimola la formulazione di domande e azioni per risolvere problemi e capire fenomeni”. Questo metodo prevede una sequenza di fasi innovativa rispetto ai consueti modi di fare lezione. Gli studenti si confrontano con l’oggetto di studio (fenomeno biologico, variabili climatiche, livelli d’inquinamento, strumenti di misura …), si pongono domande, formulano ipotesi, le verificano attraverso esperimenti e ne discutono i risultati.
  • imparare facendo: che ha l’indubbio vantaggio di inserire i ragazzi con disagio e/o diversamente abili nelle attività e di avvicinare i ragazzi stranieri, che possono così superare le difficoltà linguistiche incontrate nelle lezioni didattiche frontali.

 

LA NOSTRA PROPOSTA 

Le fondamenta del nostro agire sono basate sui valori precedenti, in uno stile di formazione continua e di attenzione ad una società che cambia. Poiché appare anche sempre più evidente come l’educazione scientifica, divenga propedeutica ad un percorso di educazione civica e ambientale.

Per questo proponiamo servizi culturali a enti pubblici, privati e istituzioni scolastiche, dall’organizzazione di un evento complesso ad un singolo laboratorio didattico, con l’obiettivo di rispondere alla sempre maggiore richiesta di stimoli e attività concrete nell’ambito della cultura “scientifica”.

Il nostro pubblico sono gli alunni delle scuole dell’infanzia e primarie, gli studenti delle scuole secondarie, i partecipanti delle Università popolari, le persone che frequentano le feste di paese, le famiglie che partecipano alle manifestazioni più varie.